© 2015 by  Milano Contemporary Ballet

  • Facebook Clean
  • YouTube - White Circle
  • Instagram Pulito
  • Twitter Clean
  • Vimeo pulito

I'm a title. Click here to edit me.

 

I'm a paragraph. Click here to add your own text and edit me. It’s easy. Just click “Edit Text” or double click me to add your own content and make changes to the font. Feel free to drag and drop me anywhere you like on your page. I’m a great place for you to tell a story and let your users know a little more about you.

Scegliere la giusta formazione oggi è molto importante, in un panorama dove l'offerta formativa è molto ampia, variegata, allettante, promettente ... ma il dopo? E soprattutto quanto deve durare la giusta formazione? Noi abbiamo cercato, ispirandoci al modello delle migliori Junior Company in Europa, di creare un percorso di formazione che possa aiutare tutti quei ragazzi che hanno bisogno di approfondire le proprie attitudini, migliorare il proprio potenziale e trovare a conclusione del percorso una porta aperta verso la prima esperienza lavorativa, per questo abbiamo scelto di collaborare con una delle migliori compagnie nel panorama della danza di oggi. 

 

La durata del programma di formazione, per raggiungere lo standard richiesto dal repertorio dalla Company Wayne McGregor, è di nove mesi, selezionamo solo dieci ragazzi, questo per poter lavorare anche sul singolo danzatore, cosa che non potremmo fare con venti/trenta candidati. Le lezioni si svolgono dal lunedì al sabato, ad eccezione dei week end mensili dedicati alla formazione e allo studio del repertorio direttamente con i danzatori della compagnia. Il programma include anche tutti i seminari e whorkshops con docenti e coreografi provenienti da altre compagnie italiane ed estere.

 

Cosa succede dopo?

Il nostro obiettivo è quello di lavorare, è per questo che stiamo già cercando di incrementare le date già previste dopo il programma, per le quali i danzatori verranno retribuiti.

 

Questo è quello che una formazione dovrebbe proporre, formare e perfezionare e mettere i danzatori nelle condizioni di poter lavorare, crescere in un ambiente professionale e magari dargli la possibilità di sentirsi pronti per esperienze anche più grandi, mettndo però nel proprio bagaglio l'esperienza di aver potuto danzare il repertorio di una compagnia di fama mondiale.

 

All